martedì 23 aprile 2013

Noi a Fà la cosa giusta e il pasto crudista

E' tanto tempo che non scrivo ma non sempre sono stata dell'umore giusto e non sempre ho avuto tempo. Questi ultimi mesi sono stati a volte complicati e non voglio scrivere cose impersonali o non sentite e quindi ho preferito aspettare e sentirmi meglio. Più ispirata insomma.
Quando leggo gli articoli sui blog mi piace quando percepisco energia positiva, mi invoglia a leggere e mi mette entusiasmo e voglia di lavorare.
Dunque voglio raccontarvi le ultime dalla mia cucina e le cose interessanti che ho fatto ultimamente.
Ad esempio vorrei raccontarvi di domenica 17 marzo, anche se pioveva a dirotto, ci siamo diretti verso Milano per andare a curiosare a Fà La Cosa Giusta, dove io volevo andare già da parecchio tempo perchè mi sembrava una fiera ricca di stimoli e di cose belle ma soprattutto etiche ed eco-compatibili da vedere. 
Mi sembrava un modo perfetto per vedere tutto insieme qualcosa che rispecchiasse a pieno i miei ideali. 
E così, visto che ho un marito splendido e anche curioso come me, mi ha portata. Evviva!
Siamo arrivati e c'era molto caos, c'erano molti stand interessanti e altri purtroppo no, anzi direi addirittura delle "vere fuffe" perchè non tutto era coerente con il tema e ho sentito addirittura alcuni stand farsi la guerra (ad esempio quelli delle olive ascolane con quelli del muscolo di grano! eheheh!).
Abbiamo girato tutto il giorno con la borsa di tela e abbiamo fatto incetta di volantini e gadget, c'erano stand veramente belli ed innovativi, è una fiera molto bella che riunisce molte persone che la pensano allo stesso modo o comunque quasi!
Abbiamo assaggiato delle crepes molto buone con patè di verdure, abbiamo osservato i cibi particolari e le campagne delle aziende giovani, inoltre ho comprato un bellissimo paio di scarpe vegetali dai ragazzi splendidi di Camminare Leggero e ci siamo fermati a pranzare allo stand crudista presi dalla curiosità.
Abbiamo fatto la coda prendendo il numero e abbiamo ordinato due pietanze e due centrifugati di frutta fresca. Le stoviglie erano tutte in mater bi e l'acqua era fornita dentro a bottiglie di vetro ed era riempibile tramite un distributore automatico.
Ci siamo seduti su delle belle panche comode e sui tavoli c'erano delle vaschette con germogli.
I piatti da noi scelti ci hanno molto colpiti; io ho preso un'insalata con spinacino, insalata verde, cetrioli, pomodori secchi, capperi e tofu fatto con farina di mandorle e cumino. Buonissimo e saporito, si sentivano tutti i gusti, rinfrescava e la croccantezza era piacevole.
Alberto invece ha preso un piatto con polpette di lenticchie e germogli, insalata verde con cermolgi e carote, salsa cruda al pomodoro e crackers di lino, ottimo anche questo.



L'alimentazione crudista mi ha sempre incuriosita ma anche spaventata perchè non sono mai riuscita a concepire un'alimentazione estrema, tutta cruda e quindi limitativa perchè per come siamo abituati noi al pane e ai piatti come la parmigiana di melanzane o le lasagne, sembrava davvero incredibile.
Ma poi come tutte le cose, o quasi, sperimenti e ti piacciono e comunque io ho potuto notare che con il tempo e con l'età molte cose le ho decisamente riprese in considerazione e ho imparato a rispettarle.
L'alimentazione crudista, oltre ad essere saporita, come detto sopra, è anche e soprattutto sana.
Gli zuccheri che io non posso al momento più prendere in considerazione nella mia alimentazione, almeno fino a quando riuscirò a diventare mamma, non sono presenti nella dieta crudista. Solo zuccheri naturali ricavati da piante e anche il cacao, in quanto puro e crudo non ne contiene.
E' risaputo che con la cottura prolungata le sostanze nutritive dei cibi tendono a dissolversi e perdersi, specialmente nell'acqua e quindi sarebbe meglio mangiare cibi cotti al vapore o crudi.
La mia idea e il mio desiderio è continuare a mangiare cotto e al vapore e molto crudo, come già facciamo, visto che nei nostri pasti giornalieri non mancano mai frutta e verdura fresca, di stagione e cruda.
Sia di inverno che d'estate, mangiare sempre grandi quantità di frutta e verdura fresca consente di accumulare grandi quantità di acqua, vitamine e fibre utili al nostro corpo per le funzioni intestinali.

Rimando a siti interessanti per i curiosi come me:




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la tua visita!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...