sabato 16 giugno 2012

Luoghi e Cibo: Cascina Zenevrea Ponzano Monferrato (AL)

foto estrapolata da www.cascinazenevrea.it

Buongiorno a tutti,
oggi sono nel Mood da recensione.
Si perchè è decisamente (già da qualche mese) iniziato il periodo delle sagre qui in Piemonte nonchè il periodo delle serate che si allungano e che quindi permettono di cenare fuori e stare in compagnia a lungo di amici e parenti, per fare chiacchere, ridere e mangiare sano!
Sono felice perchè domani andremo a "Bio in castello a Moncrivello (VC)" e anche li assaggeremo e vedremo un sacco di cose interessanti delle quali potrebbe valere la pena prendere nota.
Inoltre, presto anche la recensione di uno stupendo Luogo del Cibo Piemontese dove siamo stati di recentissimo di ritorno da una consegna...Però non vi anticipo niente...ehehe
Ma trorniamo alla Cascina Zenevrea: è un'agriturismo molto semplice e curato dove siamo stati quest'inverno per utilizzare il buono Smart Box che avevamo ricevuto come regalo per il nostro matrimonio.
Quale scoperta..siamo stati felicissimi di aver scovato, come sempre con un po' di fortuna e un po' di attenzione ai particolari, un luogo che ci soddisfasse in pieno.
Cibo delizioso, persone cordialissime e professionali e location altrettanto deliziosa.
Siamo arrivati in una serata ventosa e abbiamo parcheggiato al di là dei vigneti e dei campi e ci siamo trovati davanti questa cascina familiare antica e romatica, come piace a noi.
Siamo entrati e siamo stati accolti in questo ambiente per me bellissimo per la presenza di foto e cimeli di famiglia, prodotti titpici autoprodotti dall'Agriturismo e da altri produttori del territorio esposti e acquistabili, tutto incorniciato dalla luce soffusa di una vecchia lampada posizionata sul tavolo della reception.
Ci siamo diretti poi  nella saletta da pranzo, piccolissima e con gli stucchi al soffitto e tavolini intimi anche se vicini uno all'altro. Pochi tavoli, come la vera regola dell'Agriturismo vuole (non più di cinquanta posti a sedere).
La proprietaria ha preso le ordinazioni dopo averci portato del vino della casa, pane e grissini.
Abbiamo gustato una serie di antipasti come un tomino con una particolare mostarda d'uva fatta da  loro (che non ricordo bene se fosse la cugnà), delle piccole bruschette con del lardo e dei salumi.
Poi è arrivato il risotto al Barbera, delicatissimo, per secondo un'arrosto di maiale con purè di zucca e purè di patate e per dolce il piemontesissimo bunet.
Tutti i sapori erano in evidenza e il palato ne era gratificato, il luogo faceva da scenario e noi eravamo felici e soddisfatti.
Cosa dire d'altro?Ci torneremo sicuramente e la prossima volta sarò felice di poter fare un resoconto più preciso per chi vorrà provare questo Agriturismo.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la tua visita!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...