domenica 22 aprile 2012

Le delizie di Aprile: Curiosità sulla barba di frate


E' arivata la stagione dell'orto signore e signori e io non vedo l'ora di mettermi all'opera con la mia prima esperienza di orto e di preparare mille conserve e specialità con quello che la terra mi offrirà in primavera, estate e autunno.
Per adesso, visto che sto ancora preparando l'orto planning per procurarmi gli strumenti e per capire cosa piantare e quale zona del pezzetto di terra di cui dispongo, cominciamo con le ricette e con la presentazione delle stupende verdure di questo periodo dell'anno.

La barba di frate detta anche agretti è simile all'erba cipollina come aspetto ma si distingue da quest'ultima perchè più sottile e piatta e soprattutto perchè piena e non cava come l'erba cipollina. Inoltre io filini della barba di frate si raccolgono tutti in un'unica radice, come a formare un mazzolino, un piccolo cespuglio. Ricca di vitamina A e C. Detta anche Salsola Soda, in passato curiosamente veniva anche utilizzata come fonte di sodio. Infatti, la combustione della pianta era uno dei principali metodi per ottenere il carbonato di sodio o soda. Il composto alcalino veniva utilizzato per la lavorazione del vetro, per la produzione del sapone e per altri vari scopi. Dalle ceneri ricavate dalla combustione, si può ottenere soda in percentuale pari al 30%.
La barba di frate è una pianta rustica, che cresce con facilità anche nei terreni poveri, resistente all'attacco dei parassiti e dalle malattie e quindi molto adatta alla scelta di coltivazione biologica. 

Io le ho condite con qualche fiocchetto di burro e sale e li ho saltati in padella e sono venuti assolutamente deliziosi.
Si possono gustare anche in frittata, con gli spaghetti e come condimento a piacere.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la tua visita!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...