martedì 7 febbraio 2012

Una torta salata ma non troppo: Crostatine salate alle patate dolci, toma di capra, porri e marmellata di arance amare Fiordifrutta Rigoni d'Asiago




Con questa ricetta partecipo al secondo contest RdA per i food blogger: “Una torta salata, ma non troppo” di Rigoni d'Asiago !!!
Questa stupenda marmellata di arance amare ha un gusto semplice e deciso; sulla punta della lingua rimane il pizzichio dell'amaro e l'acre dell'agrume e le scorzette sono belle da vedere e piacevoli da gustare.
Ho scelto questo gusto perchè l'arancia è uno dei miei frutti preferiti e perchè è molto versatile da abbinare, specialmente ai formaggi stagionati e dal gusto forte, che io adoro.
Ho acquistato la toma di capra da Borgiattino a Torino in Via Cernaia, negozio che consiglio vivamente agli appassionati di formaggi! 
Ecco come ho fatto.

Ingredienti per la pasta brisè per 3-4 crostatine:
150 gr di farina
75 gr di burro
una presa di sale
un uovo sbattuto da spennellare sulla crostatina

Ingredienti per il ripieno delle crostatine:
toma di capra
uno spicchio di scalogno
1 porro
una patata dolce
olio
sale
pepe

Preparazione della pasta brisè:
In una boule capiente o su una spianatoia raccogliete la farina con un pizzico di sale e fate una fontana. Aggiungete il burro a pezzetti e lavorate con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbriciolato.
Unite 2 o 3 cucchiai di acqua fredda e amalgamate il composto lavorandolo rapidamente rendendolo compatto e omogeneo.
Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e riponetelo in frigo per 30 minuti circa.
Tiratela fuori e stendetela con il mattarello dello spessore che desiderate e tagliatela della misura che vi serve per creare la crostatina.
Mettete la carta da forno nella teglia e modellatevi la pasta al suo interno. Tagliate anche delle striscette con la rotella per il top della crostatina.

Preparazione per il ripieno:
Tagliate lo scalogno e mettetelo in una padella con un cucchiaio d'olio facendolo dorare. Tagliate il porro e unitelo allo scalogno facendolo ammorbidire e salate. Nel frattempo pelate la patata e fatela bollire in acqua salata per una decina di minuti. La patata dolce o patata americana è molto più dura di quella tradizionale quindi necessita di qualche minuto in più di cottura.
Quando è morbida tagliate la patata a fette e mettetela sul fondo della crostatina, precedentemente bucherellato con la forchetta, lo strato di porri e scalogno, le fette di toma e infine la marmellata. Chiudete con le strisce, spennellate con l'uovo sbattutto e infornate a 180° per 30 minuti circa.
Sfornate e fate raffreddare se non volete bruciarvi la lingua come ho fatto io!!!

Abbinate il piatto ad un bel bicchiere di Grignolino D'Asti  o Dolcetto d'Alba che si sposano bene con il formaggio di capra oppure, per andare incontro al sapore dell'arancia, potete optare per uno Chardonnay dell'Alto Adige.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la tua visita!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...