sabato 7 gennaio 2012

La mia ricetta con Alce Nero: Mezze Lune di Kamut alle bietoline e maccagno su purè di patate cheriè







Un po' in ritardo, addirittura post-befana, ma ecco la mia ricetta con Alce Nero per il Contest sponsorizzato da Chiara Maci nel suo blog Sorelle in Pentola!
Le mezzelune fatte con la farina di Kamut Alce Nero sono il pranzo di questa giornata assolata in montagna, fatte in tutta tranquillità, senza stress, senza pensieri.  
Sono un piatto consistente perchè so che le feste sono giusto appena finite ma ancora vive dentro di me e il calore del camino e la vista della neve dalla finestra della cucina non fanno che aumentare questa sensazione. E poi io abito in una casetta tanto accogliente ma piccola piccola e parenti ne abbiamo tanti, quindi dovendo andare noi da loro, non sono riuscita a preparare nulla per questo Natale; il tacchino, le tartine, il panettone decorato e neanche ad imbandire la tavola con la tovaglia rossa che quando me l'ha regalata mia mamma era bianca e ora l'ho tinta di rosso perchè non sono mai riuscita a sbiancarla come si deve.
Allora oggi ho preparato qualcosa che sa di cannella, che sa di piatto calorico ma familiare. 
E ho cercato di farlo con Amore.

Ingredienti per la pasta:
Ingredienti per il ripieno:
Per il purè di cheriè:
  • Una decina di patate cheriè
  • Mezzo bicchiere di latte
  • Pepe
  • Una noce di burro
  • Sale
Per condire le mezze lune:
  • Una noce di burro
  • Cannella in Polvere
  • Sale
Procedimento:
Unire le farine con il sale, il cucchiaio di olio, le uova e impastare con le mani il composto rendendolo morbido facendo sì che non si sgretoli. Se risulta secco aggiungete un po' d'acqua , se troppo morbido un po' di farina.
Avvolgete nella pellicola e in uno straccio e fate riposare mezz'ora.
Intanto mettete a bollire le patatine cheriè con la buccia in acqua salata.
Inoltre cominciate anche con la preparazione del ripieno mettendo in una padella le bietoline tagliate a striscioline e il porro a rondella con un po' d'acqua e il dado vegetale coprendo con il coperchio. 
Verso fine cottura aggiungere le aromatiche tagliate a pezzetti piccolissimi, un goccio d'olio, sale e due delle patate cheriè bollite, spelate e ridotte a pezzetti con le mani. Girate energicamente facendo assorbire l'acqua di cottura della verdura e riducendo con il cucchiaio le patate a pezzetti ancora più piccole; queste piccole patate sono molto amidose e quindi renderanno il composto bello cremoso. Aggiungete i pinoli tostati.
Con le cheriè bollite fate il purè; la buccia  non solo è commestibile ma è anche consigliato mangiarla.
Mettete nel mixer o nel bicchiere del minipimer le patate a pezzi, mezzo bicchiere di latte, pepe, sale e una noce di burro. Vedrete che crema stupenda e liscia verrà.
E' ora di stendere la pasta; tiratela su un piano infarinato con il mattarello o con la macchina della pasta e quando è ben tirata fate dei tondi con un bicchiere. Con un cucchiaino  riponete il ripieno ben raffreddato e una fettina di formaggio maccagno e chiudete a mezza luna.
Fate bollire l'acqua e buttate le mezze lune facendole cuocere fino a che non salgono in superficie e spostatele in una pirofila al caldo mentre cuocete le altre.
In una padellina scaldate un po' di burro, cannella e un pizzico di sale.
Impiattate mettendo con un cucchiaio il purè sul fondo del piatto e riponete le mezze lune sopra, poi con un cucchiaino fategli scivolare sopra il burro aromatizzato alla cannella.

2 commenti:

  1. ciao cara, mi manderesti il prima possibile i tuoi dati per il contest?
    grazie
    C.

    RispondiElimina
  2. Mandato tutto!! cross my hands-feet fingers!!

    RispondiElimina

Grazie per la tua visita!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...