martedì 3 gennaio 2012

Crema di azuki verdi e gamberoni al tè bancha e zenzero


Questa sera ho deciso di fare una passata di azuki verdi dandole un'impronta giustamente orientale, a mio avviso, abbinandola a dei gamberoni succosi scottati in questo tè che io adoro, infatti il tè verde è la mia varietà di tè favorita.

I fagioli Azuki verdi (MUNGO) sono i semi di una pianta erbacea annuale della famiglia delle Leguminose.
I semi sono di colore verde, di piccole dimensioni, di forma lievemente squadrata.
Sono molto ricchi di proteine e fibre e possiedono proprietà rinfrescanti e disintossicanti e sono particolarmente indicati per le donne in menopausa in quanto ricchi di fitoestrogeni. 
Trovano facile impiego sia sotto forma di germogli, che lessati ed aggiunti ad insalate ma anche con il riso in minestre e risotti. 
Conservare i fagioli in luogo fresco ed asciutto e  in barattoli per alimenti a chiusura ermetica al riparo dalla luce e da fonti di calore. Nel periodo estivo è preferibile conservarli in frigorifero.

Il tè bancha è il tè verde più diffuso perchè adatto non solo agli adulti ma anche ai bambini, infatti  viene chiamata “bevanda di tutti i giorni” e ha un sapore molto buono e leggero.
“Bancha” significa “Tè comune”, cioè meno raffinato degli altri tipi di tè. Il pregio del tè rispetto ad un altro  dipende dal tipo di raccolta: il Bancha ad esempio è prodotto dalle foglie più grandi della pianta mentre il Sencha dalle foglie più piccole.
Tuttavia è un tè ricco di antiossidanti, ottimo per la vista, ossa e protegge i denti da carie e batteri.

Ingredienti: 
Due manciate di fagioli Azuki verdi
6 Gamberoni
Tè bancha
Zenzero in polvere
Farina di riso
Farina 00
Olio evo
Olio di semi di girasole
Sale

Procedimento:
Sciacquate i fagioli sotto l'acqua corrente e poi metteteli a mollo in acqua fredda per almeno 4 ore prima della cottura. Risciacquate e fate cuocere con cottura tradizionale per 45-60 min o in pentola a pressione per 15-20 min. A fine cottura procuratevi un'altra pentola e con il passaverdura passate i fagioli con l'acqua di cottura rimasta così da rendere la crema più leggera.
Condite a crudo con olio e un pizzico di sale. Vi consiglio di non cuocere i fagioli azuki e nessuna minestra secca o legumi in generale in acqua salata, perchè il sale rimane sul fondo e l'acqua si assorbe ed evapora, rendendo il tutto salatissimo e immangiabile.
In un'altra pentola mettete in infusione due pizzichi di tè bancha e dello zenzero in polvere a piacere in acqua calda ad 80° per 2/3 minuti e immergete i gamberoni sgusciati e quello con la testa scottandoli per due minuti.
Tirateli via e infarinateli con un mix di farina di riso e di farina 00 velocemente buttandola dall'alto sul pesce, poichè non essendoci l'uovo la farina non si attacca facilmente e friggeteli in olio di semi caldo.
Riponeteli su carta assorbente per asciugarli dall'olio in eccesso e disponeteli sul piatto insieme alla passata.
Se volete potete anche optare per una pastella tipo tempura per i gamberi.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la tua visita!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...